fbpx
A&B Business Center - Articolo - Ottimisti, ma nel modo giusto

C’è modo e modo di essere ottimisti. Infatti, esserlo in maniera incondizionata può essere deleterio. Ma ciò non significa che sia necessario rinunciarvi.

Essere ottimisti è importante

Come diceva lo spot di qualche anno fa, “l’ottimismo è il profumo della vita”. Quindi, la risposta è sì, è giusto essere ottimisti.

Tuttavia, il caereer coach Davide Ferretti, sottolinea che è anche importante esserlo nel modo giusto.

Infatti, essere ottimisti in maniera incondizionata può essere deleterio.

Quando è controproducente

In sostanza, una maniera sbagliata di guardare al futuro con ottimismo è quando si spera che il risultato si realizzi in qualche modo.

Ciò però potrebbe avere effetti devastanti che segnerebbero pesantemente il nostro percorso lavorativo.

Infatti, un risultato diverso dalle nostre aspettative, genererebbe inesorabilmente sconforto e rinuncia.

Allora, bisogna rinunciare?

Assolutamente no! Peggio di crearsi delle aspettative sbagliate c’è soltanto la rinuncia.

Invece, la cosa migliore da fare è essere positivi e concentrarsi sul percorso, anziché sul risultato.

In questo modo, potremo mettere maggiore impegno in ciò che facciamo e, così facendo, le nostre probabilità di riuscita aumenteranno.

0 commenti