fbpx
A&B Business Center - Articolo - Essere competitivi, ma con sé stessi

È opinione di molti career coach: la competizione, se vista in maniera distorta, può essere un freno allo sviluppo professionale. Ecco quali atteggiamenti evitare e quali invece mettere in pratica.

Dalla motivazione agli atteggiamenti tossici

La motivazione nel lavoro è tutto. Alzarsi la mattina e fare qualcosa che odiamo può essere un incubo per chiunque.

Tuttavia, non tutte le spinte motivazionali sono uguali: infatti, queste posso essere dettate dalla voglia di migliorarsi, il che è una cosa positiva.

Di contro, però, c’è chi trova motivazione nella competizione; questo, alla lunga, può essere un atteggiamento tossico; un atteggiamento, cioè che danneggia il nostro percorso professionale.

Il processo evolutivo delle carriere, infatti, è determinato da così tante variabili da rendere inutile e controproducente ogni tentativo di comparazione. Eppure è una pratica molto diffusa.

Tre esempi di atteggiamenti mentali negativi

Il primo atteggiamento mentale negativo consiste nel comparare la carriera dei colleghi che hanno cominciato a lavorare con noi alla nostra.

Un altro atteggiamento tossico è sicuramente comparare lo stipendio di colleghi e conoscenti a quello percepito da noi.

Infine, un altro atteggiamento mentale sbagliato consiste nel comparare le nostre competenze con quelle di chi ha fatto carriera.

Competere contro sé stessi

Tutti questi atteggiamenti, presi singolarmente o insieme, possono rallentare o addirittura bloccare la nostra carriera.

Ma esiste un modo per trovare motivazione nel proprio lavoro, senza assumere atteggiamenti mentali dannosi?

La risposta è sì. Tutto dipende dall’oggetto del nostro atteggiamento competitivo. La competizione sana, infatti, è quella contro noi stessi.

Tre atteggiamenti positivi per non rallentare la propria carriera

Focus su di noi. Puntare tutte le energie e tutta l’attenzione su noi stessi e non sugli altri è il primo ma importantissimo passo per riprendere in mano le redini della nostra carriera.

Focalizzarsi sui nostri valori. I valori che ci contraddistinguono sono qualcosa di non negoziabile. È importante riconoscerli e impostare il lavoro su di essi.

Puntare l’attenzione su cosa migliorare. Acquisire e migliorare soft skills e hard skills è sicuramente un atteggiamento vincente.

0 commenti