30 Nov Torre Breda vs Torre Unicredit

 

Torri MilanoMilano è da sempre la città italiana simbolo del progresso e dell’edilizia e negli ultimissimi anni abbiamo visto lo skyline milanese arricchirsi di nuovi grattacieli che hanno dato un volto completamente nuovo alla città.
Il progetto Porta Nuova, con la riqualificazione delle aree di Garibaldi, Isola e Varesine, costituisce sicuramente l’opera più ambiziosa, che ha visto la costruzione di quello che oggi è uno dei simboli della città: la Torre Unicredit.
Inaugurata l’11 febbraio 2014, la torre è stata progettata dall’architetto César Pelli e, con i suoi 230 metri di altezza, è uno dei grattacieli più alti d’Italia.
I 31 piani su cui si sviluppa la torre sono quasi completamente in vetro, ma la caratteristica peculiare della struttura risiede nello “spire”, la sua particolare guglia che si assottiglia sempre più verso l’alto e che viene accesa, grazie alla presenza di led, in occasioni speciali o ricorrenze, creando giochi di luce e scenografie colorate.
Situata nel centro del business milanese, a pochi passi dalla Stazione di Porta Garibaldi e da Corso Como, il grattacielo fa parte di un complesso di tre edifici disposti a semicerchio in Piazza Gae Aulenti, diventata punto di attrazione e di ritrovo per milanesi e turisti, grazie alla presenza di negozi e ristoranti in cui è possibile pranzare anche all’aperto d’estate e di una pista di pattinaggio su ghiaccio durante il periodo invernale.

Ma la storia dei grattacieli milanesi è cominciata in realtà decine di anni fa e precisamente nel 1954, con la costruzione della Torre Breda, dove ha sede il nostro Business Center di Piazza della Repubblica 32.
All’epoca della sua costruzione, l’edificio acquisisce il primato di edificio più alto di Milano. I suoi 116 metri infatti superano anche la Madonnina del Duomo, contravvenendo al limite imposto dal precedente regime fascista.
L’opera, progettata dall’architetto Luigi Mattioni, diventa subito un simbolo per i milanesi, chiaro segnale di ripresa economica e urbanizzazione dopo i duri anni del secondo conflitto mondiale.
La torre ospita 31 piani, di cui attualmente i primi 11 sono adibiti ad uffici, mentre i restanti ad abitazioni residenziali di lusso; A&B si colloca al 6° piano con uffici dirigenziali ed elegantemente arredati.
Nel 2009 e poi nel 2016, il grattacielo è stato oggetto di interventi di ristrutturazione e riqualificazione che l’hanno riportato allo splendore d’origine, donandogli una nuova iniezione di modernità e competitività tra i grattacieli dello skyline milanese.

Ecco alcuni dati a confronto:

Data di inaugurazione:
Torre Breda: 1954 (ultima ristrutturazione: 2009)
Torre Unicredit: 2014

Architetto:

Torre Breda: Luigi Mattioni
Torre Unicredit: César Pelli

Altezza:
Torre Breda: 116 metri (31 piani)
Torre Unicredit: 230 metri (31 piani)

Area cittadina:
Torre Breda: Stazione Milano Centrale
Torre Unicredit: Stazione Milano Porta Garibaldi

ShareShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn