SPICCANO PER PROFESSIONALITA’ E COMPETENZE: I MANAGER ITALIANI SONO I PiU’ RICHIESTI

06 Dic SPICCANO PER PROFESSIONALITA’ E COMPETENZE: I MANAGER ITALIANI SONO I PiU’ RICHIESTI

 

In tempi di crisi del mercato del lavoro, ci si può rincuorare con una buona notizia: nel nostro Paese, così come all’estero, i manager italiani vincono a mani basse rispetto ai colleghi stranieri.

Nonostante le nostre facoltà di economia vengano guardate sempre dall’alto al basso da atenei più “blasonati” (quali MIT, Harvard, Yale, Princeton, Oxford et simila), i laureati che escono dalle scuole di management italiane sono apprezzati e richiesti, anche all’estero. A parlar chiaro in tal senso sono i risultati di una ricerca condotta, su scala internazionale, dalla società Chaberton Partners.
Viene spontaneo chiedersi cosa sia, oltre alla preparazione teorica, a determinare il successo dei manager nostrani. A quanto pare, ciò che fa la differenza rispetto a figure professionali di provenienza estera è un mix dato dall’approccio al lavoro, dalla creatività e dall’arte di sapersi arrangiare e destreggiare in qualsiasi situazione, altrimenti detta “problem solving”.

Un responsabile delle risorse umane (HR Director) che si è fatto le ossa in Italia, ha dovuto imparare la complicata normativa in materia di lavoro, la teoria e la pratica della trattativa sindacale, l’astrusa disciplina contributiva e previdenziale, oltre ai vari iter burocratici e amministrativi. Da qui ne deriva un manager con le spalle larghe, flessibile, preparato e abile nel negoziare.

Anche nel Sales & Marketing sembra che i professionisti italiani facciano la differenza. In questo caso è la creatività a premiare i manager nostrani rispetto ai più inquadrati colleghi del Nord Europa, o ai poco organizzati professionisti francesi. Nei dati raccolti da Chaberton Partners emerge che i Sales & Marketing Director italiani sanno ideare le soluzioni più efficaci e fattibili, in particolare quelli che hanno potuto completare il tirocinio confrontandosi con aziende di grosse dimensioni, sia in Italia che all’estero.

Una terza figura professionale nella quale gli italiani eccellono è quella del responsabile Business Unit. Qui è l’arte del problem solving a distinguere i professionisti “di casa”, assieme a una spiccata attitudine al commercio, flessibilità mentale, resilienza al lavoro e adattabilità a qualsiasi contesto. Ma quello che si evince dalla ricerca di Chaberton Partners è che i manager italiani sono apprezzati anche per la loro capacità di fare squadra e di intrecciare relazioni proficue.

Che cosa meglio dei Business Center come A&B per fare squadra ed intrecciare relazione proficue? Perché il team lo si crea soprattutto al di fuori degli ambienti usuali di lavoro, dov’è possibile relazionarsi in modo rilassato e sereno in sale riunioni o in uffici attrezzati di tutto, o in aree relax dotate di ogni comfort. Sperimenta questo nuovo modo di lavorare: vienici a trovare, prova A&B!

ShareShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn