SORRIDI! IL BUONUMORE MIGLIORA L’EFFICIENZA A LAVORO!

04 Mag SORRIDI! IL BUONUMORE MIGLIORA L’EFFICIENZA A LAVORO!

Se domandate a un professionista di successo quanto tempo trascorre a lavorare probabilmente la risposta che riceverete sarà “Io non lavoro mai, il mio lavoro mi diverte”.

Sembra un non-senso ma lavoro e buonumore nella maggioranza dei casi vanno a pari passo aumentando la qualità del prodotto o del servizio offerto da un professionista. La qualità del lavoro di un professionista non dipende solo da quanto diligentemente questo sia svolto, ma da quanto seriamente è l’impegno profuso sul lavoro. La risata e il buonumore aumentano le energie, rafforzano il sistema immunitario e proteggono dagli effetti nocivi causati dallo stress. Lavorare in un ambiente dove anche nei momenti più intensi ci sia serenità e la giusta dose di “divertimento” ha un effetto positivo sia sulla produzione sia sui rapporti interpersonali. Tutto riesce più facilmente se si lavora in un ambiente dove anche nei momenti d’impasse produttiva o di tensione c’è qualcuno che riesce con una battuta o uno scherzo ad alleviare lo stress, e allo stesso tempo crea un maggior legame tra tutti quelli che condividono un ambiente di lavoro.
Può capitare durante una contrattazione che si arrivi a un punto critico dove la tensione tra le parti è così intensa che questa impedisce la conclusione o l’avanzamento del progetto. Per risolvere questa situazione di stallo non c’è niente di meglio che una battuta che scateni quella risata che dia un momento di relax che rigenera le energie e libera la mente. Questa “tecnica di comunicazione e d’interazione” è usata con successo da tantissime aziende e persone di successo. Per citare un esempio, nello staff del presidente degli Stati Uniti d’America c’è sempre uno “speech writer” che abilmente sappia inserire, nei momenti più intensi di un discorso, una battuta o una situazione umoristica per stemperare i momenti di tensione.

Creare un ambiente che sia professionale, produttivo e allo stesso tempo piacevole, è più semplice di quanto si possa credere. Laura Brounstein, la direttrice per i progetti speciali della rivista Cosmopolitan, indica le 8 regole da seguire per trasformare un ambiente di lavoro e renderlo più “divertente”:

1) Creare un luogo e un momento all’interno della giornata per interagire con i colleghi;

2) Prendersi due minuti al giorno per girovagare nello spazio lavorativo;

3) Personalizzare l’ambiente lavorativo rendendolo più accogliente;

4) Complimentarsi con i colleghi per un lavoro ben fatto;

5) Salutare sempre i colleghi all’inizio della giornata lavorativa con un sorriso;

6) Dimostrare apprezzamento quando si riceve “l’inaspettato”;

7) Prendere o creare un’opportunità per una sana risata collettiva;

8) Creare un’attività di gruppo con i colleghi, anche al di fuori del lavoro;

Basta davvero poco, SORRIDI!

ShareShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn