L’IMPORTANZA DELLA MACCHINETTA DEL CAFFÈ: LO SHARING DELLE IDEE INIZIA COSÌ

21 Dic L’IMPORTANZA DELLA MACCHINETTA DEL CAFFÈ: LO SHARING DELLE IDEE INIZIA COSÌ

 

Può un oggetto semplice come la macchinetta del caffè rendere il lavoro più proficuo e facilitare i rapporti tra colleghi? Sì: uno studio condotto dall’Università di Copenaghen lo conferma.

In qualsiasi ambiente professionale c’è una macchinetta del caffè. E questo non solo perché i professionisti spesso non hanno il tempo materiale per andare al bar, ma soprattutto perché la pausa caffè crea quel momento di convivialità che rende tollerabili anche le sessioni di lavoro più lunghe e complesse. Oggigiorno il concetto di professionista non è più quello che vede lo stesso chiuso tra le opprimenti mura di un ufficio, ma si è esteso (e umanizzato) alla figura del freelance che lavora da remoto, da solo o in  coworking con altri colleghi o professionisti utili allo sviluppo di un’idea comune. Ma non è cambiata l’importanza della condivisione di un caffè. Chiunque abbia un po’ di esperienza nel mondo degli affari vi può confermare che se ne concludono di più in situazioni informali che seduti a una scrivania o al tavolo di una sala riunioni.

Il motivo di questo ricade nella serenità e nella distensione che si provano consumando un pasto assieme o, semplicemente, bevendo un caffè in compagnia, cosa che non accade nella rigorosa e “ingessata” atmosfera di un ufficio. Quanto detto finora è stato confermato da un rigoroso studio condotto da alcuni ricercatori dell’Università di Copenaghen, guidati dalla D.ssa Pernille Stroebaek, i quali hanno osservato i comportamenti prima, durante e dopo una pausa caffè in diversi ambienti lavorativi (aziende, studi privati, uffici pubblici e spazi organizzati per il coworking). Ne è emerso che lo stress accumulato fino al coffe-break svanisce quasi per magia nel momento in cui ci si trova con colleghi e superiori a condividere una bevanda calda davanti alla macchinetta. Durante la pausa caffè ci si rilassa, si formano gruppetti dove si instaura un dialogo che comprende confidenze personali, sfoghi e condivisioni di problematiche lavorative.

In tal modo, oltre a rilassarsi, ci si conosce meglio e si stringono quelle relazioni interpersonali che sono alla base di un buon lavoro di squadra. Ecco perché un dispositivo semplice come una macchinetta per il caffè gioca un ruolo così importante. Nelle sedi del Business Center A&B, dove si può disporre di postazioni di lavoro subito operative e di spazi per il coworking nelle zone più strategiche di Milano, non mancano delle aree pensate proprio per condividere una tazza di caffè assieme a colleghi e partner lavorativi. Perché il lavoro, per essere produttivo, va reso piacevole e questo A&B l’ha capito da tempo. E se non siete mai entrati in un A&B Business Center, con le offerte ‘Ufficio del Mese’ vi viene data un’occasione imperdibile per entrare in questo nuovo mondo di condivisione degli spazi e, ovviamente, pause caffè.

ShareShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn