LAVORARE DA CASA? BENE, MA MEGLIO IN A&B

03 Ott LAVORARE DA CASA? BENE, MA MEGLIO IN A&B

 

Lavorare da casa porta indiscutibili vantaggi ma può compromettere la produttività. Ecco alcuni consigli su come organizzarsi al meglio per lavorare da remoto mantenendo la resa al top.

Chi può, dovrebbe seriamente prendere in considerazione di lavorare da remoto: è un’opportunità unica per migliorare la qualità della propria vita, evitando traffico, ambienti asfittici e colleghi poco simpatici. Però, va valutato bene l’ambiente da eleggere come nuova sede di lavoro e, se si vuole provare a lavorare da casa, è necessario prestare attenzione a non lasciarsi travolgere dall’euforia della libertà. Perché, ammettiamolo, l’idea di lavorare da casa propria ha un indiscutibile fascino e fa subito pensare a una svolta decisamente salutare (e lo è, senza dubbio) ma, se non ci si organizza adeguatamente, si rischia di stare indietro con le scadenze e di rimanere intrappolati tra le mura domestiche peggio di quanto non lo si fosse in ufficio.

Lavorare da casa per molti significa stare in pigiama tutto il giorno, e questo è il primo grave errore: perché, così facendo, difficilmente si riesce a resistere alla tentazione di fare un pisolino tra una pratica e l’altra, posto che l’avere a portata di mano letto e divano sortisce un’attrazione pari a quella del canto delle sirene di omerica memoria. Un’altra trappola “letale” per la produttività è data dalla cucina: va bene rifarsi dei tanti pranzi consumati alla scrivania e fatti di panini e tramezzini, ma non ci si deve lasciar prendere dalla smania di provare tutte le ricette viste su Masterchef, altrimenti si rischia di passare la giornata ai fornelli e di trascurare il lavoro. Inoltre, è doveroso imporsi di fare due passi ogni tanto, perché stando sempre seduti alla scrivania o, peggio ancora, sdraiati sul divano col portatile sulla pancia, si rischia di crogiolarsi nella pigrizia e di perdere la cognizione del tempo.

Per lavorare da casa mantenendosi produttivi è necessario: vestirsi, come se si dovesse uscire; attrezzare una scrivania come unica postazione di lavoro, dimenticando quindi letto e divano; muoversi, per risvegliare mente e corpo e non cadere in una catatonia controproducente per la resa; organizzarsi, stilando una tabella di marcia con scadenze e impegni. E se tutto questo risulta difficile, è bene abbandonare l’idea di stare a casa e affittare una postazione full optional presso un Business Centre come A&B, che rappresenta il perfetto compromesso tra la soffocante vita da ufficio e l’ambiente domestico che poco si adatta alla concentrazione. A&B, con i suoi 400 uffici situati nelle aree più strategiche di Milano, consente di avere il massimo del comfort e della tranquillità in un ambiente stimolante e professionale, libertà di movimento e ambienti accoglienti: in poche parole, ci si sente a casa ma, al contempo, non si è soggetti alle distrazioni che le mura domestiche possono comportare. Non sembra anche a te un’alternativa allettante?

ShareShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn