COME ORGANIZZARE IL PROPRIO LAVORO AL MEGLIO CON IL METODO KANBAN

19 Ott COME ORGANIZZARE IL PROPRIO LAVORO AL MEGLIO CON IL METODO KANBAN

 

Metodo Kanban: lavorare organizzati per produrre di più. Tutti i dettagli del sistema di time management che ha rivoluzionato la vita di aziende e professionisti.

In giapponese, “kanban” significa cartellino: un oggetto semplice che però ha introdotto una rivoluzione nel management, prima aziendale e poi personale. Grazie a dei cartellini colorati, l’Ing. Taiichi Ohno ha organizzato in modo perfetto il flusso produttivo e il sistema di approvvigionamento delle scorte di un’azienda come la Toyota, ideando così il management “Just In Time” che ora viene universalmente individuato come metodo Kanban. Il funzionamento di questa tecnica organizzativa è tanto semplice quanto efficace: il metodo Kanban non richiede l’uso di software particolari ma solamente di un supporto abbastanza grande per accogliere tre colonne belle larghe e dei post-it. Per applicare il metodo Kanban all’organizzazione del tuo lavoro devi munirti di un cartoncino da parete, una lavagna magnetica o altro sostegno similare, suddividerne la superficie in tre colonne e titolarle: “Cose da fare”, “Lavori in corso”, “Lavori terminati”. Poi devi avere i “kanban” ossia dei post-it con tre colori – uno per colonna – in cui verranno indicati i lavori da eseguire. Infine sistemi i post-it sulle relative colonne et voilà, l’impostazione del tuo personal Kanban è completata. Il metodo consiste nello spostare i vari post-it seguendo il work-in-progress dei singoli lavori. Sembra un gioco ma in realtà è una tecnica serissima e infallibile per rispettare le scadenze e non impantanarsi tra le varie priorità.

Se il metodo Kanban è tecnicamente molto semplice, il suo funzionamento dipende soprattutto nella capacità di:
saper assegnare le diverse priorità ed essere in grado di modificarle, se necessario, senza che questo comporti una battuta d’arresto delle altre pratiche in corso;
rispettare i tempi di esecuzione dei singoli lavori;
portare a termine un lavoro prima di iniziarne un altro;
conoscere i propri limiti ed evitare quindi di imbarcarsi in mille e più attività con il rischio di non portarne a termine neanche una.

Il colpo d’occhio che si ottiene con il metodo Kanban aiuta a tenere sotto controllo, sempre e con immediatezza, l’andamento del lavoro e il rispetto delle 4 regole auree appena elencate. E visto che parliamo di come organizzare il tuo lavoro, è utile spendere due parole anche sul posto migliore per svolgerlo. Se stai considerando l’idea di riorganizzare il tuo ambiente di lavoro, valuta l’opportunità che ti offre A&B Business Center con le sue 7 sedi nelle aree più strategiche di Milano, dove puoi trovare la tua postazione di lavoro ideale e usufruire di spazi ottimali per svolgere al meglio la tua attività, con l’efficienza e la professionalità di un ufficio e il calore e la serenità di una casa. Che ne dici di iniziare una rivoluzione nel tuo lavoro con il metodo Kanban e A&B?

ShareShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn